lunedì 11 maggio 2009


Eccomi qui...
Dopo una bella domenica passata a Grado con Ale, oggi mi ritrovo a terra.
Mah... Sarà il momento.
Penso a quante cose devo fare, e mi sento soffocare.
Mi semra così distante l'idea di ciò che sono è ciò che io credo di essere.
Oggi il bilancio non è positivo.
Non riesco a vederlo positivo.
Oggi è tutto abbastanza grigio.
Sento questa morsa al collo, che è la stessa che ho provato quando si rimane senza fiato. Come un'incapacità di respirare...
E' una sensazione brutta...
E vedere che tutto intorno va avanti. Mentre io mi sento ferma, immobile.
E' ancora più brutto.
Sento come se mi fossi inchiodata.
E non riesco a muovermi. Per una cosa bella che mi succede, la mia testa va a cercare ammonimenti, cose del passato o del presente che non mi facciano volare in alto.
Che mi castrino per non permettermi di essere contenta per e di ME.

E' come una non-volontà di essere felice.
Sono assai stufa di me.

Per fortuna c'è l'amore della persona che è vicino a me.
Anche se mi rendo conto che a volte rendo difficili le cose. Non ho la mente libera e mi lascio condizionare da me stessa.
Sento, però, che piano piano, le mie barriere cadono.
Spero solo di riprendere presto ad essere me stessa.

1 commento:

Jaio ha detto...

Ero a Grado anch'io.So ti vès vidude o cji varès forsit dite di fâcji esaminâ il sanc par viodi cemût ch'a sta la tô tiroide parcé che ce ch'a tu contis al somee une vôre a ce ch'a dîs la mê biele che à i stès sintomos:-) Ma forsit o cji varès dome invidade a cjoli un gjelato:-)