lunedì 17 settembre 2007

...Che giornata...


Eccola qui... Questa è Littoria, al 30 giugno 1932, giorno della sua inaugurazione, e diventerà poi l'odierna Latina.
Come mai questa foto? Perchè la mia storia mi coinvolge... Nn mi sono mai commossa come in questi giorni... I miei nonni sono di qui, ma con la bonifica dell'Agro Pontino si sono trasferiti nel '34 giù a Latina e poi mia madre, x uno starno scherzo del destino, venendo a trovare parenti, si è innamorata di mio padre e ristabilita qui.
Giovedì scorso sono arrivate le mie zie da Borgo Hermada (Lt), ed è stato tutto un weekend i lavoro, pulizie in occasione della festa di ieri per il 25° dei miei.
E' andato tutto bene ed oggi sono stravolta, x il tanto lavoro e la tensione per la preoccupazione che tutto vada per il meglio.
Prima di andare in chiesa, ecco la mia amica agitazione. non riuscivo nemmeno a respirare. Poi mi sono detta :"ok, non puoi non presenziare alla messa, x cui mettitit il cuore in pace e goditela".
Sembra aver funzionato. mio fratello piccolo, all'offertorio doveva portare all'altare le fedi dei miei, mio fratello doveva leggere due preghiere dei fedeli scritte da noi (da me) e dovevo leggerne una anche io ma non me la sono sentita, Per me era più imposrtante scriverle. Una era dedicata ai miei ed al loro cammino insieme, L'altra ricordava gli assenti, ovvero i miei due nonni e mia nonna e vi dico che ho pianto mentre la scrivevo, tutti si sono commossi mentre mio fratello la leggeva e mi commuovo ora io a parlarne. mio nonno paterno è morto che mio padre aveva 17 anni, mio nonno 3era qui in ferie ed ha avuto un incidente in motorino qui vicino e mia nonna se n'è andata nel 99 dopo 3 anni di dialisi...
Mia madre era molto emozionata... Alla fine, prima della benedizione ha chiamato sull'altare i miei insieme a noi, per lo scambio dei nuovi anelli ed il rinnovo delle promesse. Ero molto emozionata e credo mai felice come ieri.
Alla fine molti ci hanno fatto gli auguri di poter restare così... ed è questo che forse oggi mi inquieta e mi fa piangere. non so, sono qui al pc e non riesco a fermarmi.
Mi chiedo che ho fatto per meritarmi tanto bene, mi chiedo se finirà, e mi chiedo se ci sarà un prezzo da pagare per la felicità che provo, perchè ogni volta che sono stata felice per un attimo nella mia vita, poi ho dovuto pagare.
Siamo poi andati al ristorante dove lavoro... tutto bene, ma ero agiata un pochino perchè aspettavo, con i miei fratelli, di poter presentare il nostro regalo. Essendo le nostre risorse economiche ristrette da spese impreviste, abbiamo deciso di mettere insieme le nostre capacità... Io ho scritto la storia dei miei in rima in friulano ed insieme abbiamo lavoratoa powerpoint scegliendo le foto e lavorando lui alla parte tecnica.
Non vi dico quanto ero emozionata... Ho pensato a partire dai miei nonni paterni ed arrivare all'incontro tra mio padre e mia madre, poi partire dai miei nonni materni ed arrivare al momento dell'incontro tra i miei con la sua ottica... poi la loro storia insieme e la nascita di noi 3 pargoli...
Ci sono stat erisate con foto buffe, ma anche commozione negli attimi in cui parlavo dei miei nonni che ieri non c'erano. Infatti mi sono dovuta anche fermare una ttimo perchè l'emozone era più forte.
La cosa per me importante è stato lo sguardo di mia madre e di mio padre che mi dicono grazie per il regalo che ho voluto fargli e in cui ci ho messo cuore e anima...
Volevo fare loro un regalo personale, una cosa solo per loro e credo di esserci riuscita.
Tutti i parenti ed i miei santoli erano commossi, mia nonna poi, appena ha visto mio nonno,suo marito, si è commossa. Ed essendo all'inizio, quasi ha rischiatodi non far andare avanti nemmeno me...
Comunque, poi il pranzo è proseguito,siamop andati a casa dove abbiamo continuato la festa con chiaccierate berzellette e risate ancora...
E' stat una bella festa e x la stanchezza oggi mi sono svegliata alle 12...
nonostante ciò, tutto questo mi ha lasciato una sensazione spiacevole, che non so spiegare e mentre scrivo, la canzone di ùSting con i Buena vista Social Club "Fragilidad" è perfetta.
Vi lascio, senza dimenticarmi di ricordarvi di tenere strette le vostre radici, di non rinnegare mai le vostre origini perchè sono anche la vostra storia. Besos!

1 commento:

adrenalid ha detto...

wow chiara...mi hai fatto piangere...
ti voglio bene